Imprese e Titolari

Perché aderire

Tutte le imprese Artigiane con codice CSC 4, anche con un solo dipendente, hanno l’obbligo contrattuale e normativo di contribuzione ad EBNA/FSBA al fine di garantire ai propri lavoratori il Sostegno al reddito e gli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro (d.lgs 148/2015).

Le imprese con codice “CSC non 4” che comunque applicano uno dei CCNL artigiani, sono obbligati contrattualmente ad aderire alla bilateralità al fine di garantire ai propri dipendenti gli strumenti di welfare previsti dal regolamento regionale.
Tutte le imprese, che vogliono usufruire delle Prestazioni di sostegno al reddito, previste dal regolamento regionale, possono aderire volontariamente

1. TIPOLOGIA DELL’INTERVENTO

L’EBAC
provvede ad erogare indennità a favore dei titolari con bambini di età non superiore ai 3 anni che per
esigenze lavorative iscrivono gli stessi ad Asili Nido.

2. MISURA DELLE PROVVIDENZE

Il contributo è concesso nella misura Una tantum pari ad euro 350,00 su una spesa minima annua di euro 1.000,00 liquidabile per un massimo di due figli. La spesa può essere riferita al periodo 1 Settembre/31 Luglio e deve essere giustificata da ricevute fiscali riconducibili al periodo suddetto.

 

3. CONDIZIONI

L’impresa deve essere iscritta all’EBAC ed avere regolarità contributiva di almeno 18 mesi;

 

4. PROCEDURE

Per richiedere il contributo deve essere inoltrata domanda sull’apposito modello, che può essere presentato dal 01 Giugno al 15 Agosto di ogni anno e solo successivamente all’ avvenuto pagamento del totale rette rendicontate (max 10 rette con limite di importo min ammissibile di € 1.000).

Alla domanda deve essere allegata idonea documentazione attestante lo stato di famiglia o autocertificazione (da cui si evince la paternità/maternità e la residenza nella stessa abitazione); copia
delle ricevute di pagamento quietanzate. 

 

5. CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA

Nel caso in cui le somme disponibili per la prestazione stabilite annualmente dal C.d.A. dell’EBAC non fossero sufficienti a coprire l’intero ammontare delle richieste pervenute, queste saranno soddisfatte fino a concorrenza delle risorse disponibili e le richieste ammesse e non finanziate per carenza dei fondi potranno
essere liquidabili con stanziamenti successivi deliberati dal CdA in base a ulteriori economie o stanziamenti.

 

 

1. Tipologie dell’intervento
L’EBAC interviene al fine di sostenere i titolari e i lavoratori delle imprese artigiane per le spese sostenute per l’acquisto dei testi scolastici dei propri figli che frequentano scuole secondarie di 1° e 2° grado.

2. Misura delle provvidenze
L’indennità è concessa nella misura del 50% del costo totale sostenuto per l’acquisto dei testi scolastici con un importo massimo riconoscibile di € 350,00 a figlio per un massimo di due figli e una sola volta per triennio.

3. Condizioni
– L’impresa deve essere in regola da almeno 24 mesi con i versamenti all’EBAC;

4. Procedure
Per richiedere l’indennità, deve essere inoltrata domanda redatta sull’apposito modello.
Le domande devono essere presentate/inviate a:
EBAC Calabria – Viale Emilia, 100 – 88100 CATANZARO o, alternativamente, al seguente indirizzo di posta elettronica: ebaccalabria@pec.it.
Alla domanda deve essere allegata idonea documentazione attestante lo stato di famiglia o autocertificazione (da cui si evince la paternità/maternità e la residenza nella stessa abitazione); copia dettagliata dei titoli di spesa riportanti analiticamente i testi acquistati con i relativi importi e quietanza di pagamento e l’indicazione della classe e dell’istituto in cui i testi sono adottati.
La domanda può essere presentata entro 60 giorni dalla data del titolo di spesa, fa fede il timbro postale della raccomandata o la data di PEC o protocollo a mano.

5. Clausola di salvaguardia
Nel caso in cui le somme disponibili per la prestazione stabilite annualmente dal C.d.A. dell’EBAC non fossero sufficienti a coprire l’intero ammontare delle richieste pervenute, queste saranno soddisfatte fino a concorrenza delle risorse disponibili e le richieste ammesse e non finanziate per carenza dei fondi potranno essere liquidabili con stanziamenti successivi deliberati dal CdA in base a ulteriori economie o stanziamenti.

1. Tipologie dell’intervento
L’EBAC provvede ad erogare provvidenze in favore dei titolari di imprese artigiane per il conseguimento da parte dei loro figli del Diploma di maturità e di Laurea di II livello. Le provvidenze sono riconosciute per il conseguimento dei suddetti titoli di studio conseguiti presso Scuole Pubbliche o private paritarie e presso Università. 

2. Misura delle provvidenze
L’indennità è concessa nella misura di € 250,00 per i Diploma di Scuola di maturità, conseguito in 5 anni e con votazione 100/100 ed Euro 500,00 per la Laurea conseguita in 5 anni e con votazione 110/110.

3. Condizioni
L’impresa deve aderire ad EBAC da almeno 18 mesi;

4. Procedure
Per richiedere il contributo deve essere inoltrata domanda redatta sull’apposito “Modello”.
Le domande devono essere presentate/inviate a:
EBAC Calabria – Viale Emilia, 100 – 88100 CATANZARO o, alternativamente, al seguente indirizzo di posta elettronica: ebaccalabria@pec.it.
La domanda va presentata entro il termine perentorio di 60 giorni dal conseguimento del titolo.
Fa fede il timbro postale della raccomandata o la data di PEC o protocollo a mano.

4. Documentazione
Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione:
– idonea documentazione attestante il diploma o la Laurea (Certificato di diploma o di laurea);
– stato di famiglia o autocertificazione (da cui si evince la paternità/maternità e la residenza nella stessa abitazione);

5. Clausola di salvaguardia

Nel caso in cui le somme disponibili per la prestazione stabilite annualmente dal C.d.A. dell’EBAC non fossero sufficienti a coprire l’intero ammontare delle richieste pervenute, queste saranno soddisfatte fino a concorrenza delle risorse disponibili e le richieste ammesse e non finanziate per carenza dei fondi potranno essere liquidabili con stanziamenti successivi deliberati dal CdA in base a ulteriori economie o stanziamenti. 

1.TIPOLOGIA DELL’INTERVENTO

L’EBAC interviene al fine di sostenere e promuovere investimenti sostenuti dalle imprese per l’acquisto di attrezzature utili alla prevenzione della diffusione virus COVID 19 e precisamente: termometri digitali, stazioni di misurazione temperatura, erogatori automatici, protezioni in plexiglass e altri dispositivi classificabili quali attrezzature. Sono esclusi i materiali di consumo quali ricariche di disinfettanti, e materiali uso getta quali guanti e mascherine).

2. MISURA DELLE PROVVIDENZE

Contributo sulla spesa sostenuta nell’anno solare precedente la domanda nella misura del 30% con contributo max di € 200,00

3. CONDIZIONI

L’impresa deve essere in regola da almeno 18 mesi con i versamenti all’EBAC.

4. PROCEDURE

Per richiedere il contributo deve essere inoltrata domanda redatta sull’apposito modello.

La stessa deve essere presentata/inviata a: EBAC Calabria – Viale Emilia, 100 – 88100 CATANZARO o, alternativamente, al seguente indirizzo di posta elettronica: ebaccalabria@pec.it.

Il termine di presentazione è il 31 Marzo dell’anno successivo a quello di riferimento in cui è stata sostenuta la spesa. Farà fede il timbro postale della raccomandata o la data di PEC o protocollo a mano.

5.DOCUMENTAZIONE
Alla domanda deve essere allegata idonea documentazione attestante l’investimento effettuato ovvero:
– copia della fattura di spesa quietanzata con lettera liberatoria del fornitore e scheda tecnica del bene riportante marchio CE.
– autocertificazione del titolare dell’impresa artigiana attestante che la documentazione prodotta è conforme all’originale.

6. CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA
Nel caso in cui le somme disponibili per la prestazione stabilite annualmente dal C.d.A. dell’EBAC non fossero sufficienti a coprire l’intero ammontare delle richieste pervenute, queste saranno soddisfatte fino a concorrenza delle risorse disponibili e le richieste ammesse e non finanziate per carenza dei fondi potranno essere liquidabili con stanziamenti successivi deliberati dal CdA in base a ulteriori economie o stanziamenti.

 

1. TIPOLOGIA DELL’INTERVENTO

L’ Ente provvede ad erogare indennità a favore dei titolari che abbiano sostenuto spese per il trasporto scolastico per i propri figli che frequentano scuole superiori. Le spese previste sono relative ad abbonamenti per l’uso di mezzi pubblici, quali autobus o treni, utili al raggiungimento dell’Istituto scolastico, fuori Comune.

2. MISURA DEL CRONTIBUTO

Il sostegno è concesso nella misura del 50% del costo totale annuo riferito al periodo scolastico Settembre-Giugno, con un importo massimo riconoscibile di € 350,00 liquidabile per un max di due figli per anno e 1 volta ogni tre anni.

3. CONDIZIONI

L’impresa deve essere iscritta all’EBAC da almeno 18 mesi;

4. PROCEDURE

Per richiedere il contributo deve essere inoltrata domanda redatta sull’apposito modello. 

Alla domanda, oltre alla copia del documento di riconoscimento e codice fiscale, deve essere allegata idonea documentazione attestante lo stato di famiglia o autocertificazione (da cui si evince la paternità/maternità e la residenza nella stessa abitazione); copia dettagliata dei titoli di spesa e dichiarazione per atto notorio attestante la scuola frequentata.

La domanda, può essere presentata successivamente alla chiusura dell’anno scolastico e comunque non oltre il 31 Luglio del periodo di riferimento, fa fede il timbro postale della raccomandata o la data di PEC o protocollo a mano.

1 – Tipologia dell’intervento

L’Ebac provvede ad erogare provvidenze a favore dei titolari d’impresa o soci rappresentanti legali e lavoratori (entrambe le condizioni devono sussistere), in caso di malattia di lunga durata.

2 – Misura delle provvidenze

Dopo il 30° giorno e fino al 120°, riconoscimento una tantum di € 500,00 mensili fino ad un massimo di tre mesi (in caso di giorni inferiori al mese l’indennità è rapportata ai giorni effettivi di malattia per come attestato da certificato medico o altra documentazione medica di ricovero).

3 – Procedure

Per richiedere il contributo si deve inoltrare domanda appositamente redatta sull’apposito modello all’ EBAC. Alla domanda deve essere allegata oltre che idonea documentazione medica attestante la patologia e riportante data e la durata della malattia, anche documento di identità del richiedente, codice fiscale, visura camerale dell’impresa con data non anteriore a mesi tre, inoltre per casistiche particolari e qualora l’EBAC a suo insindacabile giudizio lo ritenga necessario, bisognerà fornire ulteriore documentazione da cui si evince che il titolare o socio legale rappresentante svolgano attività lavorativa esclusiva presso l’azienda. Dalla documentazione attestante tale evento e redatta da un medico deve risultare in modo inequivocabile l’inizio e la fine dell’evento suffragata da eventuali certificati di ricovero ospedaliero. Eventuale documentazione aggiuntiva richiesta dall’EBAC dovrà essere integrata entro 15 giorni dal ricevimento pena la decadenza della domanda.

4. CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA
Nel caso in cui le somme disponibili per la prestazione stabilite annualmente dal C.d.A. dell’EBAC non fossero sufficienti a coprire l’intero ammontare delle richieste pervenute, queste saranno soddisfatte fino a concorrenza delle risorse disponibili e le richieste ammesse e non finanziate per carenza dei fondi potranno essere liquidabili con stanziamenti successivi deliberati dal CdA in base a ulteriori economie o stanziamenti.



Ulteriori Contributi potranno essere previsti per le imprese durante ogni anno. Infatti, il CdA, si riserva di emanare più Avvisi ai quali le imprese potranno partecipare non in modalità ” A Sportello” ma con modalità “A Bando” secondo quanto previsto dallo stesso.
Gli stessi saranno pubblicati sul sito internet dell’EBAC ma anche sulla Stampa locale o quotidiani online.

1.TIPOLOGIA DELL’INTERVENTO

L’ Ente provvede ad erogare indennità a favore dei titolari e lavoratori dipendenti e figli fino a 12 anni di età, che abbiano sostenuto spese per l’acquisto di occhiali da vista.

2. MISURA DEL CONTRIBUTO

L’indennità è concessa nella misura 50% del costo complessivo di lenti e montature fino ad un massimo riconoscibile di € 250,00 ogni 2 anni.

3. CONDIZIONI

• Il lavoratore/genitore dipendente deve essere in forza da almeno 3 mesi presso l’impresa.

• L’impresa deve essere iscritta all’EBAC da almeno 24 mesi;

4. PROCEDURE

Per richiedere il contributo deve essere inoltrata la domanda redatta sull’apposito modello. Alla domanda, oltre alla copia del documento di riconoscimento e codice fiscale, deve essere allegata idonea documentazione attestante lo stato di famiglia o autocertificazione (da cui si evince la paternità/maternità e la residenza nella stessa abitazione); copia dettagliata dei titoli di spesa.
Autocertificazione che non si è usufruito per la stessa prestazione di agevolazioni da altri enti.
La prestazione può essere richiesta ogni 2 anni.
La domanda va presentata entro il termine di 60 giorni dalla data di acquisto.
Fa fede il timbro postale della raccomandata o la data di PEC o protocollo a mano.

5. CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA

Nel caso in cui le somme disponibili per la prestazione stabilite annualmente dal C.d.A. dell’EBAC non fossero sufficienti a coprire l’intero ammontare delle richieste pervenute, queste saranno soddisfatte fino a concorrenza delle risorse disponibili e le richieste ammesse e non finanziate per carenza dei fondi potranno essere liquidabili con stanziamenti successivi deliberati dal CdA in base a ulteriori economie o stanziamenti.